Il territorio

serra

In Canavese la coltivazione della vite risale a tempi molto antichi, sicuramente antecedenti alla conquista del territorio da parte dei Romani, i quali sotto la guida del console Terenzio Varrone sconfissero la popolazione indigena dei Salassi. A permettere alla zona una così antica tradizione agricola influiscono due fattori molto importanti:
1) un territorio collinare creatosi in epoca glaciale composto da colline con profili dolci (morene) il cui terreno è costituito dalla crosta superficiale delle montagne della Valle d'Aosta scese con i ghiacchi sino a noi. Un terreno ricco di minerali sotto forma di rocce e sabbie, createsi dal rotolamento degli stessi;
2) un clima particolarmente mite la cui temperatura media annua è di poco inferirore ai 13 gradi centigradi, ma ad agosto, mese importantissimo per la maturazione, raggiunge punte di 25 gradi.